noi compriamo auto

Devi assicurare un autocarro storico? Secondo dali caratteristiche un autocarro può essere definito storico e di quali polizze necessita?

Un autocarro può essere considerato storico a partire dal ventesimo anno dalla prima immatricolazione. Le assicurazioni per autocarri storici sono polizze assicurative disponibili solo ed esclusivamente per i proprietari di autocarri storici o d’epoca. L’eta dell’autocarro non è l’unico elemento per definire storico il veicolo: il mezzo, infatti, deve essere iscritto ad una delle associazioni dei veicoli storici , come ASI (Automotoclub Storico Italiano) o FIVS (Federazione Italiana Veicoli Storici).

Per gli autocarri storici sono previste particolari agevolazioni, come ad esempio la circolazione nei giorni di blocco parziale del traffico o anche nei giorni festivi. L’assicurazione per gli autocarri storici non prevede limitazioni per il trasporto di merci o persone, secondo quanto stabilito dalla documentaizone del mezzo.

Assicurazione
Offerte
Voto
Calcola GRATIS ORA
logo-genertel
-15% Sconto Promo Web
starsl_5 calcola-preventivo

Polizza autocarri storici: iscrizione FIVS

Al fine del riconoscimento come storico, è necessaria l’iscrizione alla FIVS o all’ASI per poter poi richiedere un’assicurazione per autocarro storico con una serie di agevolazioni. L’iscrizione alla FIVS avviene in automatico al momento della stipula della polizza assicurativa, per gli autocarri non ancora iscritti.

A seconda della compagnia potrebbe essere necessario esibire una serie di documenti a dimostrazione della storicità del veicolo prima della proposta di una polizza.

L’assicurazione per autocarri storici è obbligatoria?

Assicurare un autocarro con una assicurazione per autocarri d’epoca o storici non è necessario dato che è possibile optare anche per altre tipolologie di polizza: questa tipologia di prodotto assicurativo è generalmente di gran lunga più vantaggioso rispetto alle polizze standard, dato che nella maggior parte dei casi gli autocarri storici non sono utilizzati a scopi professionali e con una relativa incidente percentuale di rischio inferiore. Resta comunque obbligatorio assicurare l’autocarro storico quando circola, anche per brevi tratti.